Il Nexus 5 è morto. Lunga vita al Nexus 5.

Nexus 5

Ogni anno è sempre la stessa storia: escono nuovi Smartphone, sulla carta con valori alle stelle, e ogni volta ci casco sempre nella convinzione: quest’anno è quello giusto per cambiare Smartphone.

Con il senno di poi però, forte della mia abitudine di contare fino a 10 prima di fare qualcosa, ci ripenso e mi chiedo: ne vale davvero la pena?


Caratteristiche Hardware

Non c’è bisogno che vi scriva la lista delle caratteristiche Hardware del Nexus 5: credo che ognuno di voi le conosca molto bene, se bazzicate nel settore Tecnologico.

Quello su cui invece volevo soffermarmi era un argomento che più mi sta a cuore: il modding. Quanto è attualmente supportato il Nexus 5 dai gruppi di sviluppo indipendenti quali CyanogenMod e derivati?

A giudicare dalla pagina relativa di XDA i thread relativi a ROM sviluppate in modo Originale ( dirette derivate di AOSP o AOSP pure ) continuano ad emergere, aggiungendo persino il supporto all’ultimissima versione di Android 7.0, addirittura prima del suo rilascio ufficiale attraverso Factory Images oppure OTA.

Secondo me questo è un segnale positivo che dimostra come la community non l’abbia ancora abbandonato, e che crede come questo Smartphone possa dare ancora molto, più di quanto ci abbiano creduto i produttori originali.

Caratteristiche Software

Sicuramente non ha nulla di cui rimpiangere dai suoi fratelli maggiori, persino di altri produttori: il parco software di Android gira ancora benissimo, dalle Applicazioni generiche ai Giochi. Niente lag, o crash inaspettati. Tutte le funzionalità di Android supportate, meno quelle che richiedono un Hardware particolare, ad esempio il Fingerprint Sensor.

La RAM viene gestita molto efficacemente, anche se arriva in dote con soli 2GB e “solamente” un processore Quad-Core. Ma ancora una volta, non si nota nemmeno ed è onestamente ancora molto valido, considerando l’utilizzo medio che io personalmente faccio dello Smartphone ( non che vada ben lontano da quello che fa la gente quotidianamente ).

La Batteria purtroppo inizia a sentire i suoi anni di fatica, anche se comunque arrivo a fine giornata con spesso un 40% rimanente con WiFi acceso tutto il giorno, ed LTE ( 3G dove il segnale non arriva ) quando il WiFi viene a mancare. Il calo molto sicuramente è un derivato del deterioramento della Batteria dopo centinaia di cicli di ricarica effettuati.

Divento io vecchio, anno dopo anno, vuoi che non lo diventi la mia Batteria?

Tutto molto bello, ma non arriva così di serie

Avete ragione, purtroppo è uno dei talloni di Achille di ogni Nexus a mio modesto parere.

Tuttavia, sono convinto che ognuno di voi abbia almeno un amico “smanettone” a cui piace fare cose un po’ meno alla portata di tutti.

Riassumendo

Personalmente sono convinto che il modding di Android sia uno dei suoi punti forti, al contrario di come molte persone pensano che il Software stock deve arrivare ultra-ottimizzato, bug-free e possibilmente che vi accrediti 50€ ogni mese sul conto.

Ma la realtà dei fatti è ben altra, rispondetemi sinceramente: quanti di voiquando fanno cose per lavoro, ci mettono l’attenzione, la cura e l’amore che ci mettereste se faceste una cosa per voi stessi?

Sicuramente sarete anche di quella categoria ( io per primo sono così ), ma sarete concordi sul fatto che le Custom ROM non sono altro che la concretizzazione di quella passione che ci porta tutti avanti a cercare il meglio da ogni cosa Tecnologica che ci capita per le mani.

Il Nexus 5 per me, è la rappresentazione del mio vivere quotidiano: cerco il meglio da ogni evento con cui mi trovo ad interagire, non importa se esso sia perfetto oppure no.